Stefano Fioresi ” In the city”

 2.400,00

Stefano Fioresi ” In the city” Acrilico e tm su tavola – cm 60×60

Disponibile

Descrizione

Bellissima opera di Stefano Fioresi.

È un 60×60 in tecnica mista su tavola.
Appartiene al periodo neworkese.

Opera proposta da MUSA. Garantita e con trasporto gratuito

Garanzia: Soddisfatti o rimborsati 100%
entro dieci giorni dalla consegna su tutti i prodotti
(conservare la ricevuta DDT)

La vendita è attiva solo per il territorio italiano
The sale is only active for the Italian territory
for shipments outside Italy to ask: postmaster@images-a.com

Stefano FIORESI nato a Modena il 28 luglio 1965 studia presso l’Istituto Statale d’Arte Venturi di Modena e vi consegue, nel 1983, il diploma di Maestro d’Arte con specializzazione per la comunicazione pubblicitaria. Settembre 2006: “Museum” Personale c/o la Chiesa di Sant’Onofrio Il Fuligno, Firenze, a cura di Casa d’Arte San Lorenzo. La sensibilità artistica, le non comuni doti tecniche precocemente evidenziatesi, unitamente ad una grande versatilità espressiva ed esecutiva, gli aprono la possibilità di compiere differenziate esperienze a livello artistico e professionale, anche a carattere internazionale. Del 1984 la decorazione di parte del Palais de la Culture di Algeri.
Successivamente opera nel settore della decorazione artistica su vetro per grandi ambienti, esperienza questa che gli fornirà la preparazione tecnica utile ad affrontare commissioni di prestigio. Di qualche anno posteriore è infatti la realizzazione dei pannelli su vetro per la sede dell’Automobile Club Italia di Modena con scene tratte da grandi competizioni automobilistiche. Dal 1989 si dedica con successo all’attività di operatore pubblicitario. Parallelamente è attivo nel settore della grafica artistica. Temi favoriti sono sempre quelli legati alla passione automobilistica. Tra le commissioni di particolare rilevanza in questo periodo, risulta la realizzazione di una serie di pannelli per la sede Ferrari di Maranello riproducenti la visione complessiva degli stabilimenti della casa del Cavallino (1990). Della fine degli anni novanta la svolta creativa nella direzione di una ricerca artistica nuova nelle tecniche e nelle tematiche. Forte della propria esperienza nel settore pubblicitario, passando attraverso una particolare ed innovativa rilettura di elementi della pop art degli anni settanta e ottanta, l’autore ha potuto sviluppare un percorso il quale, rileggendo elementi sintattici e visivi della comunicazione di massa, attiva un approccio creativo alla raffigurazione artistica nella direzione di una “Nuova Pop Art Italiana”.

per registrarsi e commentare occorre il codice di invito: privileged
onde evitare registrazioni SPAM

Share Button

There are no reviews yet.

Add your review